Ai piedi dei bastioni rocciosi del Resegone, nel versante sud, c’è un rifugio dagli inconfondibili colori bianco e rosso: è la Capanna Alpinisti Monzesi, si trova nei pressi del Passo del Fo’ e in questo articolo vedremo il sentiero per arrivarci dal piazzale della funivia di Lecco, in località Versasio. Il rifugio è altresì raggiungibile dal comune di Erve, in Valle San Martino.

Segui Trekking Lecco anche su Facebook e Instagram!

Scheda tecnica

Il sentiero per la Capanna Alpinisti Monzesi da Lecco è di difficoltà escursionistica e, sebbene in alcuni punti sia poco battuto, non presenta pericoli particolari. Il dislivello, comunque, è di tutto rispetto: circa 700 metri, per una durata di 2 ore. L’escursione si svolge quasi integralmente nel bosco, per questo motivo è fattibile anche durante i mesi più caldi dell’anno.

  • Partenza: piazzale della funivia, Lecco (610m slm)
  • Arrivo: Capanna Alpinisti Monzesi (1.171m slm)
  • Dislivello positivo: 710m
  • Dislivello negativo: 110m
  • Durata: 2 ore
  • Difficoltà: E

Escursione effettuata il 19 giugno 2022.

Il sentiero per la Capanna Alpinisti Monzesi da Lecco

Dal piazzale della funivia al Rifugio Stoppani

La prima parte del sentiero per la Capanna Alpinisti Monzesi da Lecco si sovrappone al Sentiero 1 per il Resegone. La partenza è al piazzale della funivia che collega la frazione Versasio di Lecco ai Piani d’Erna. Il piazzale-parcheggio è facilmente raggiungibile in auto e con il bus linea 5. Sulla destra del parcheggio c’è un pannello giallo con le indicazioni dei sentieri; lì c’è anche una scaletta che scende: è la partenza della nostra camminata.

Dopo pochi metri di discesa, ci ricongiungiamo con la strada asfaltata. Svoltiamo a destra e proseguiamo fino alla fine della strada, nei pressi dell’Agriturismo Deviscio. Qui, sulla sinistra, si stacca una mulattiera che, con un andamento moderatamente in salita, ci porta prima alla deliziosa località Costa (35 minuti) e poi al Rifugio Stoppani (890m slm, 45 minuti). Lungo il tragitto si trovano le deviazioni per Campo de’ Boi e per l’attacco della ferrata Gamma 1, entrambe da ignorare.

Dal Rifugio Stoppani al Passo del Fo’

Superato il rifugio, dopo un primo breve tratto di salita il sentiero prosegue in mezzo ai boschi con un tratto pianeggiante (qui c’è una fonte, la Sorgente Kopp a 935m slm), che rientra verso la valle scavata dal torrente del Bione, a cui arriviamo in poco tempo. Attraversato il fiume camminando sui sassi affioranti, il sentiero si sdoppia. Restiamo “bassi”, sulla destra, e procediamo pianeggianti fino ad arrivare a un trivio (poco segnalato). Qui dobbiamo lasciare a sinistra il sentiero 1 e imboccare “al centro” il sentiero 6 per il Passo del Fo’. Sulla destra si stacca un sentierino in discesa non segnalato, da ignorare.

Questo sentiero non è molto battuto e di conseguenza appare un po’ abbandonato, ma comunque non presenta pericoli. Dopo poco troviamo un nuovo bivio, con una deviazione a sinistra che si collega nuovamente con il sentiero 1. Ignoriamo e proseguiamo sul 6, che procede tra erba e alberi. Arriviamo a un nuovo torrente, che scorre in un canalone. Guardando a sinistra si notano in lontananza le bastionate rocciose del Resegone. Attraversiamo il canale e rientriamo nel bosco sulla sponda opposta.

Pochi minuti dopo, il nostro sentiero si congiunge con il numero 7 che proviene dai Piani d’Erna. Ovviamente noi proseguiamo verso il Passo del Fo’, tenendo quindi la destra. Inizia ora un tratto in salita, con pendenze lievemente più sostenute rispetto a quelle modeste affrontate fin qui.

Dopo 1 ora e 45 minuti dalla partenza, raggiungiamo il Passo del Fo’ (1.284m slm). Qui si trova il Rifugio Ghislandi (privato) di proprietà del CAI Calolziocorte e numerose indicazioni per i sentieri nella zona, come la Cresta della Giumenta (che va verso il Magnodeno) o la Via del Caminetto che risale al Pian Serrada.

Dal Passo del Fo’ alla Capanna Alpinisti Monzesi

Giunti a questo punto, ignoriamo le varie deviazioni e rimaniamo sul sentiero da cui siamo venuti, seguendo le indicazioni per la Capanna Alpinisti Monzesi. Iniziamo ora un tratto in discesa, ancora nel bosco, che in circa 10 minuti ci porta al cospetto del grande edificio bianco-rosso (2 ore dalla partenza).

capanna alpinisti monzesi sentiero da lecco

La Capanna Alpinisti Monzesi è punto di raccordo per numerosi sentieri del versante sud del Resegone, quindi, volendo, possiamo allungare la nostra escursione. Un’ipotesi è quella di percorrere il sentiero 11 che dalla Capanna Alpinisti Monzesi porta al Rifugio Azzoni, in vetta al Resegone. Un’altra escursione consigliata è tornare al Passo del Fo’ e percorrere la suggestiva Cresta della Giumenta per raggiungere la vetta del Monte Magnodeno e da lì rientrare al piazzale della funivia. Altrimenti si può sempre tornare indietro ripercorrendo lo stesso sentiero fatto all’andata!

Di seguito si propone la mappa della salita alla Capanna Alpinisti Monzesi con successiva prosecuzione sulla Cresta della Giumenta e Monte Magnodeno:

Altre escursioni nel gruppo del Resegone:

Foto e testi di Michele Castelnovo
Riproduzione riservata
 – Trekking Lecco

Categorie: Lecco

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.