I Piani d’Erna sono una rinomata località di montagna proprio sopra a Lecco. Collegati alla città con una funivia attiva tutti i giorni per tutto l’anno, sono la meta ideale, adatta a tutti, bambini e anziani compresi, per una piacevole giornata in montagna all’ombra del Resegone, magari pranzando al Rifugio Marchett o alla Trattoria Milani. Vicino all’arrivo della funivia, poi, si può raggiungere con una breve e semplice camminata il Pizzo d’Erna, da cui si può ammirare una strepitosa vista panoramica a strapiombo su Lecco. Tuttavia, la funivia non è il solo modo per arrivare qui. In questo articolo vi proponiamo il sentiero che sale ai Piani d’Erna da Lecco per il Passo del Cammello.

Piani d’Erna dal Passo del Cammello: scheda tecnica

L’ascesa ai Piani d’Erna da Lecco per il Passo del Cammello non è un’escursione difficile di per sé: si svolge quasi interamente nel bosco, ma è un po’ lunga e soprattutto ripida. Per questo motivo non è adatta ai principianti e richiede un buon allenamento e abbigliamento adeguato. Con questo sentiero si arriva nella parte bassa dei Piani d’Erna, nei pressi del Rifugio Marchett. A questo punto potremo tornare indietro dallo stesso sentiero, o salire al Pizzo d’Erna e tornare con la funivia. Oppure ancora, è possibile chiudere un anello scendendo verso il Rifugio Stoppani per fare poi ritorno al punto di partenza, a Versasio. L’anello è lungo 10 chilometri e richiede circa 3 ore e mezza, pause escluse, per essere percorso nella sua interezza.

  • Partenza: Lecco-Piazzale della Funivia di Versasio (610m slm)
  • Arrivo: Rifugio Marchett ai Piani d’Erna (1.248m slm)
  • Sentiero: 18
  • Durata: 1 ora 45 minuti
  • Dislivello: 638m
  • Difficoltà CAI: E

Escursione effettuata il 20 febbraio 2022.

L’itinerario

La partenza della nostra camminata è il piazzale della funivia per i Piani d’Erna, nella frazione Versasio di Lecco. Qui è possibile arrivare con il bus 5 oppure con l’auto, parcheggiando a una tariffa di 3€ per l’intera giornata. Guardando la montagna, sul lato destro del parcheggio troviamo i cartelli con le indicazioni per i sentieri della zona. Da lì parte la nostra escursione per i Piani d’Erna dal Passo del Cammello.

Segui Trekking Lecco anche su Facebook e Instagram!

Piani d'Erna Lecco sentiero Passo del Cammello

La prima parte della salita ai Piani d’Erna per il Passo del Cammello

Dal piazzale imbocchiamo un sentiero largo su fondo sassoso in discesa, che in pochi minuti incrocia la strada asfaltata. Qui siamo a un bivio con numerose indicazioni. Svoltiamo a sinistra, seguendo le indicazioni per il Passo del Cammello posizionate su un cartello giallo. Percorriamo la strada per qualche metro in discesa, poi sulla destra si stacca un sentiero, segnalato da un pannello di legno con le indicazioni per il sentiero 18, il nostro.

Prendiamo questo sentiero e ci addentriamo nel bosco, con un andamento pianeggiante. Dopo pochi minuti, incrociamo un altro sentiero che sale da Versasio. Qui svoltiamo a destra e inizia ora la salita verso i Piani d’Erna, che ci darà pochissime tregue. Il sentiero da seguire è sempre il numero 18 (bollini rosa e segnavia SEL), ma non ci sono altre deviazioni. Il tracciato guadagna rapidamente quota e tra i rami degli alberi si intravede una bella vista sulla città di Lecco.

Dopo circa 45 minuti dalla partenza arriviamo in prossimità di una piccola croce dedicata alla memoria di una persona. Il sentiero inizia a farsi più ripido e si sposta verso nord, all’interno della Val Boazzo. La vista tra gli alberi non è più sul centro di Lecco ma sulla frazione Bonacina e, più sopra, sul Monte Melma e Ballabio, con le Grigne sullo sfondo. Pochi minuti dopo, troviamo una grotta naturale nella roccia dove è stata posizionata una piccola statuetta della Madonna.

Inizia ora la parte più impegnativa della salita: troviamo un tratto attrezzato con semplici catene per risalire alcune roccette. Essendo esposti a nord, le rocce e il terreno sono umidi e bisogna fare attenzione a non scivolare. Passiamo proprio a ridosso delle pareti di roccia verticali che costituiscono le “fondamenta” dei Piani d’Erna. In questo tratto, decisamente ripido, è necessario aiutarsi più volte con le mani per superare le roccette che il sentiero incontra nel suo procedere.

…e la seconda

Improvvisamente, quasi senza che ce ne sia accorga, la salita termina e il sentiero spiana (circa 1 ora e 20 minuti dalla partenza). Qui la vista è molto aperta e si vedono sia Lecco con il suo lago, che Ballabio e le Grigne dall’altra parte.

Piani d'Erna Lecco sentiero Passo del Cammello

Il sentiero entra in un bel bosco di faggi con un andamento pianeggiante. A causa delle foglie cadute, però, può non essere facile seguire la traccia, ma bisogna fare affidamento sui bollini rosa disegnati sui tronchi degli alberi. Passiamo davanti a una piramide di sassi che indica il Passo del Cammello vero e proprio.

Sempre con andamento pressoché pianeggiante, il percorso s’inoltra in una conca nel bosco. Bisogna fare attenzione perché in alcuni punti la riva a valle è abbastanza ripida. Poi, improvvisamente, il tracciato inizia a risalire e in pochi minuti ci conduce alla Località Forcella (1.200m slm), dove c’è una baita e si incrocia il Sentiero Natura dei Piani d’Erna.

Svoltiamo a destra e dopo poco siamo alla chiesetta di Santa Maria della Neve. La salita termina, il sentiero diventa una mulattiera pianeggiante che si addentra nel vecchio borgo di Erna fino al Rifugio Marchett (1.248m slm), dal caratteristico colore rosa (tempo: 1 ora e 45 minuti circa dalla partenza, può variare a seconda dell’allenamento).

La discesa dai Piani d’Erna a Lecco

Come ci dicevamo, per tornare a Lecco dai Piani d’Erna a questo punto abbiamo tre possibilità. La prima è ripercorrere lo stesso sentiero del Passo del Cammello fatto all’andata, facendo attenzione alla ripidità. Oppure possiamo imboccare la strada che, passando dalla Bocca d’Erna (1.291m slm), sale verso la stazione della funivia e il Pizzo d’Erna (1.368m slm).

Una tappa al punto panoramico nei pressi della croce di vetta è d’obbligo: ne vale davvero la pena!

Piani d'Erna Lecco sentiero Passo del Cammello

Ora potremmo prendere la funivia per tornare a valle. Per chiudere il giro ad anello, invece, torniamo alla Bocca d’Erna. Qui seguiamo le indicazioni sul pannello ligneo per il Rifugio Stoppani (sentiero 7 e 1).

blank

Inizia la discesa, sempre nel bosco e non particolarmente impegnativa. Dopo circa mezz’ora, incrociamo il sentiero 1 per il Resegone.

Qui teniamo la destra, in discesa, e dopo poco attraversiamo il torrente Bione. Inizia ora un tratto pianeggiante, sempre nel bosco, che ci porta verso il Rifugio Stoppani (50 minuti dalla Bocca d’Erna).

Qui continuiamo a seguire il sentiero 1 verso Versasio. La discesa non è mai ripida e si svolge tutta nel bosco. Dopo circa un quarto d’ora siamo alla deliziosa frazione Costa, dove il sentiero diventa una mulattiera. Passati 20 minuti, nei pressi dell’Agriturismo Deviscio, arriviamo sulla strada asfaltata.

La percorriamo finché torniamo al bivio incontrato all’andata. Qui svoltiamo a sinistra e in pochi minuti risaliamo al piazzale della funivia. Dalla Bocca d’Erna è passata circa 1 ora e mezza.

Altre escursioni nel gruppo del Resegone:

Foto e testi di Michele Castelnovo
Riproduzione riservata
 – Trekking Lecco

Categorie: Lecco

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.